Auguri. Il 2018 l’anno che segnera’ la Terza Via.

  • Editoriale di Giovanni De Luca 

Non sono abituato a fare bilanci di fine anno, non credo si sia al giro di boa di nulla, finisce un anno solare ne inizia un altro nella ininterrotta battaglia, nella lotta della vita, nel ciclo dell’eterno ritorno dove tutto è in divenire.

Sono invece abituato a pormi degli obiettivi di breve periodo.

Nel Comune dove amministriamo, Novoli, un paese di quasi 9000 abitanti in provincia di Lecce, la nostra comunità politica svolge un ruolo di guida Istituzionale, essendo chi scrive il Presidente del Consiglio Comunale. Al fianco del Sindaco e della giunta poniamo degli obiettivi di indirizzo e di affiancamento, per combattere le vecchie e le nuove povertà. Non ci posizioniamo né destra, né a sinistra ma al fianco dei più deboli. È il motto con il quale siamo stati eletti anche grazie al contributo del nostro gruppo civico e trasversale denominato Movimento per Novoli.

I bambini.
Un domani migliore si puo avere solo attraverso lo sviluppo delle potenzialità, delle predisposizioni, dei talenti dei bambini, perché un bimbo di oggi diventi domani un uomo forte, sano, equilibrato, fiducioso occorre che accanto al nutrimento materiale si badi a quello della sua personalità, della sua natura.

Gli sfortunati.
Le nuove e le vecchie povertà. Sono sempre più crescenti i disagi abitativi, il rischio di perdere la propria abitazione, non poter contrarre un mutuo per investire su un futuro certo. A chi vive questa vera e propria angoscia, l’impegno affinché il 2018 sia migliore.

I diversamente abili.

Un mondo libero e giusto si fonda su misura per le necessità dei più deboli, un mondo adeguato ai bisogni di tutti disabili e non, migliore per chi ha patologie invalidanti, per gli anziani non autosufficienti, per chi soffre dopo un incidente. Il futuro migliore ci potrà essere se questo 2018 porterà novità e più sensibilità.

Gli anziani.
Un altro anno di difficoltà è ormai il passato, che il 2018 sia l’anno delle politiche sociali e di maggiori aiuti e certezze. Dobbiamo prenderci cura dei nostri anziani. Pilastro della nostra società che tanto hanno dato con il lavoro al progresso della nostra Patria, tanto continuano a dare in termini di fonte di conoscenza infinita. Di esperienza, sapienza, esperienza.

Su questi quattro pilastri si fonda da sempre la nostra azione amministrativa. Poi abbiamo un occhio di riguardo per i nostri amici animali, per la difesa del creato attraverso un governo responsabile dell’ambiente e del territorio. Puntiamo molto sulla cultura, sulla formazione, sull’educazione civica per creare un comune sentire e vivere la nostra socialità indicando le ricette politiche, economiche e sociali per i mali del nostro tempo. Siamo  disposizione degli ultimi, in termini di accoglienza per i migranti e fermi nella nostra responsabile lotta contro l’immigrazione indotta. Accoglienza, integrazione, ordine e rispetto degli usi e costumi, delle tradizioni del nostro popolo sono alla base per una pacifica e civile convivenza in un mondo che cambia.

Siamo per il dominio della politica sull’economia ed essendo soldati tutti i giorni, sul territorio, confrontandoci con in problemi di tutti i giorni amministrandoli, ci spostiamo poi in una fase politica dove i macro problemi non sono solo enunciazione di sterili principi, ma la messa in pratica di ciò che facciamo nel nostro piccolo, in tante città d’Italia tutti i giorni.

Affianco al nostro cammino una associazione di promozione sociale Prospettive Future, come una stella indica la via.

Terza Via, che in questo giorni riceverà la registrazione del Tribunale di Lecce, un valido strumento di informazione e comunicazione.  In campo nazionale valorizzereno le collaborazioni e creremo una struttura in ogni regione.

Sosterremo Fratelli d’Italia e Giorgia Meloni, ci presenteremo alla Prima Assemblea Nazionale del partito a Bologna il 13 gennaio p.v. con la nostra proposta per il lavoro con il “Salario minimo di Inserimento Sociale e Reinserimento Lavorativo”. 

Il 2018 sarà il nostro anno. Un buon Anno. Auguri.

 

 

 

 

 

 

Precedente Meglio soli che male accompagnati. Specialmente se la politica è “questione di famiglia” Successivo Torneremo ad usare le­ candele

Lascia un commento

*