Ecco dove stiamo andando. A vele spiegate.

  • L’editoriale di Giovanni De Luca.

 

Bene. Sento di poter esordire in questa maniera, arrivati a questo punto, affermando proprio: “bene”.  Perché siamo sulla buona strada. Abbiamo fatto  sintesi di “Linea Futura”, “Andare oltre” e “Prospettive nella Continuita”. Ci siamo.

Prospettive Future oggi è una realtà già abbastanza conosciuta e rispettata fra i nostri predecessori di Ordine Nuovo, i dirigenti del Msi, della Fiamma Tricolore, e del Mis di Rauti, dei 54 presenti all’Hotel Massimo d’Azelio nella storica riunione dello “sciogliete le righe”.

Degli altri ci interessa il parere ma relativamente, rispettiamo chi è venuto prima di noi, per quanto riguarda i pari grado, rispettiamo chi ci rispetta.

Abbiamo questo nostro blog, tramite il quale diamo voce alle nostre iniziative e quelle dei camerati che collaborano con noi. Stiamo avviando la composizione della redazione giornalistica e lunedì, se il destino vorrà, andrò in tribunale per depositare la pratica. Il sito del giornale è quasi pronto, ospiterà anche una finestra sul “Centro Studi Giuridici, economici e Sociali”, erede dell’ Istituto di Studi Corporativi.  La nostra direzione è sempre inserita nel solco della Tradizione evoliana e fedele all’insegnamento politico di Pino Rauti, quindi, in continuità storica ed ideale, attenta ai fenomeni della modernità. Siamo fieri delle nostre tesi ed alle linee di vetta alle quali spesso ci richiamiamo.

Ho recuperato con non poca fatica i faldoni di Linea, dai quali estrarro’  gli editoriali di Pino Rauti ed ogni giorni, il giornale, avrà una sezione dedicata ai suoi scritti. Selezionero’ gli scritti metapolitici, che meglio si adattano ai tempi e ne dimostrano la straordinaria attualità del pensiero. Ci sembrerà di vederlo ancora dietro la scrivania, sorridente, comporre le sue analisi. Ci aiuterà a non perdere la strada dell’alternativa al sistema.

Ci apprestiamo, con il nostro giornale, ad analizzare gli scenari geopolitici, economici, sociali, culturali, i temi della difesa dell’ambiente e del territorio, a diffonfere le nostre posizioni terzomondiste, della difesa dei valori, della riproposizione di una precisa etica, tratteremo dei suoi temi, dibatteremo dell’attacco in corso contro i valori dello “spirito”.

Scriveremo, della nostra visione organica della società, dell’importanza di circondarsi di competenze, così come dovrebbe essere sempre, nelle Istituzioni, ed in tutte organizzazioni del vivere civile, negli organismi militari, nelle sfere religiose.

Cercheremo di affrontarli, questi nostri cari temi, in un’ottica rivoluzionaria, convinti delle nostre tattiche e delle nostre strategie, per non essere nel giusto, come altri lo sono, ma marginali nel panorama politico italiano e giornalistico dimostrandosi sicuramente piu fama, ma anche più funzionalità al sistema. Siamo quasi pronti. Sempre sulla barricata ideale, buon fine settimana Camerati. In alto i cuori.

 

Precedente Galatina. La canzone dei vecchi amanti Successivo Fitto, e' finita. Crolla la roccaforte.

One thought on “Ecco dove stiamo andando. A vele spiegate.

I commenti sono chiusi.